“… La musica del compositore vastese ha avuto nel nostro spirito una eco forte e densa di toni drammatici …L’entrata impetuosa del coro sulla fraseologia dell’orchestra sembra rappresentare una voce di protesta per il sacrificio che si sta per compiersi, ma quando il canto attenua la sua veemenza dolorosa ed infine da luogo al commento strumentale, il dramma si esaurisce nella rassegnazione al progetto immutabile di Dio”